Ultimo sole

Gioia Beauty

Fine agosto: è il momento di trattamenti speciali e di piccoli gesti quotidiani per un rientro in dolcezza. Come purificare la pelle, aiutare i capelli stressati o abbandonarsi a un rituale “edonista”.  Così farai il pieno di energia a corpo & mente, preparandoti alla nuova stagione.

PELLE, pulizie di fine estate

Comincia eliminando i residui dei filtri solari e gli ispessimenti dello strato corneo che, con la complicità dell’inquinamento, incrementano il rischio di macchie e invecchiamento precoce.

Nella settimana precedente il rientro, quindi, è tassativa un’esfoliazione dolce ma accurata;  per esempio, con un gelée gommage delicato a base di acqua termale, ideale per la pelle del viso. “Sul corpo, invece, è utile applicare tutte le sere una crema a base di urea al 10 per cento, oppure urea combinata con acido salicilico”, suggerisce la dermatologa Maria Letizia D’Errigo.

Il secondo step è una cura di antiossidanti.

Due motivi: compensare i danni da irraggiamento e creare uno scudo contro l’inquinamento che ti attende in città.

Essenziale quindi applicare ogni sera, dopo un siero levigante, un soin ad alta concentrazione di antiossidanti come quelli contenuti nei frutti rossi, anche associati all’acqua termale. Utili gli integratori a base di picnogenolo: “Viene estratto dalla corteccia del pino marittimo e contiene potentissimi polifenoli che contrastano i danni dei radicali liberi nel derma”.

NUOVA LUCE, per un luminoso rientro, in medicina estetica si ricorre alla terapia fotodinamica con luce red o luce pulsata

“La prima stimola la produzione di vitamina D favorendo così la proliferazione cellulare”, spiega la dermatologa D’Errigo. “Si applica una sostanza fotosensibilizzante sotto forma di crema e poi si irradia la pelle con luce rossa per ridurre i danni da foto invecchiamento. La luce pulsata (IPL), invece, è una luce prolicromatica emessa da una lampada allo xenon dotata di sistema di raffreddamento. Si sottopone l’epidermide ad impulsi di luce ad alta intensità per cancellare le discromie post-sole, promuovendo la produzione di un nuovo collagene”.

A cura di Grazia Pallagrosi

Previous Post

You Might Also Like