10 TRUCCHI SALVA VACANZE

DIVA e DONNA

Mare, isole, montagna. Secondo l’indagine del Codacons sono oltre 33 milioni di italiani che, fino a settembre, si concederanno una vacanza. Ma l’imprevisto, si sa, può essere dietro l’angolo: un colpo di calore, una storta. Abbiamo quindi pensato a una piccola guida per sapere cosa fare nelle emergenze e sfatare falsi miti. Per non rovinarsi le vacanze.

  1. Puntura di medusa: pulire con acqua dolce
    FALSO: Basta solo uno sfioramento dei suoi tentacoli per sentire la pelle bruciare e diventare rossa. “L’errore più comune”, spiega la dermatologa Maria Letizia D’Errigo,” è quello di sfregarsi con acqua dolce, perché potrebbe far scoppiare le vescicole che contengono il veleno e peggiorare l’ustione. Meglio sciacquarsi con acqua di mare. Poi, per placare il dolore, creme a base di un blando cortisonico”.

  2. Per rinfrescarsi, l’ideale è un bel tuffo anticaldo
    FALSO: E’ uno dei comportamenti sconsigliati dalle 10 regole d’oro per un bagno sicuro” messe a punto dalla Società nazionale di salvamento. I forti sbalzi di temperatura, infatti, possono essere molto pericolosi. E’ meglio mettersi prima all’ombra e poi entrare gradualmente in acqua. Inoltre, aspettare dopo il pasto almeno 2-3 ore prima di tuffarsi.

  3. Mal d’auto, aereo e nave: meglio viaggiare a stomaco pieno
    VERO: Secondo uno studio della rivista americana Lancet, il viaggio non va affrontato a digiuno. L’ideale è mangiare qualche piccolo snack, meglio se secco e salato per assorbire i succhi gastrici. Utile la radice di zenzero, anche quella candita, da mangiucchiare durante il viaggio.

  4. Fare sport fa bene a tutti in vacanza
    FALSO: Pallavolo in spiaggia, tornei di calcio… Si allo sport ma con cautela. Secondo gli istruttori della Federazione italiana fitness, chi non è allenato corre un maggiore rischio di strappi muscolari, distorsioni, sovraccarico cardiovascolare.

  5. Otite: mai asciugarsi con cotton fioc
    VERO: Il ristagno di acqua di mare o di piscina nelle orecchie, misto a sudore e cerume, può causare un brutto mal d’orecchio. Ma è assolutamente sbagliato usare i bastoncini per cercare di pulire il condotto uditivo ed eliminare la sensazione di “orecchio pieno”. La stessa cosa da fare è tenere al caldo la parte interessata e andare dall’otorino per farsi prescrivere qualche goccia di antibiotico specifico. Un’altra buona regola, dopo il bagno, è quella di far “sgocciolare” le orecchie.

  6. Sulla sabbia fa bene camminare a piedi nudi
    VERO E FALSO: Può essere salutare per la circolazione e le articolazioni, ma sotto i granellini potrebbero nascondersi vetri, insetti, conchiglie rotte, sassi appuntiti, spine di ricci che possono provocare ferite. “ Durante la passeggiata è meglio indossare ciabattine di gomma, da usare sempre anche quando si fa la doccia o si va in bagno per evitare il rischio di micosi e verruche”, consiglia la D’Errigo.

  7. Tintarella: con la crema mi abbronzo meno
    FALSO: “ I prodotti ad alta protezione solare”, spiega la dermatologa D’Errigo,” fanno in modo che la pigmentazione cutanea avvenga gradualmente, impedendo la comparsa di eritemi, scottature, dermatiti”…..

 

A cura di Luisa Taliento

Previous Post Next Post

You Might Also Like